Lo sport, così come la maggior parte delle attività che svolgiamo quotidianamente, è essenzialmente un’attività visuo-motoria. La vista, infatti, nella pratica sportiva gioca un ruolo primario ed è evidente che nello sportivo l’assetto della visione deve essere valutato con particolare cura.
Ma quali sono, in linea generale, le funzioni visive da valutare e correggere o potenziare?

Ma quali sono, in linea generale, le funzioni visive da valutare e correggere o potenziare?

Le abilità visive necessarie a una performance di qualità nella maggior parte degli sport sono:

Australian Open 2007 - Day 9

acuità visiva dinamica, cioè la capacità di vedere bene gli oggetti mentre si muovono velocemente; nel correlare i valori di Acuità Visiva Dinamica con quelli di Acuità Visiva Statica si nota che possedere una buona Acuità Visiva Dinamica vuol dire possedere anche una buona Acuità Visiva Statica, non è vero però il contrario. La ragione sta nel fatto che, per possedere una buona Acuità Visiva Dinamica occorre anche un buon livello di coordinazione binoculare, al fine di riuscire a mantenere con una certa continuità la fissazione sull’oggetto che si sta muovendo.

Corso-Pre-Agonistico11

percezione della profondità, cioè la capacità di valutare le distanze degli oggetti e di muoversi agevolmente nello spazio tridimensionale. Di fondamentale importanza, nelle attività sportive, è una visione stereoscopica ben sviluppata ed allenata in quanto, una percezione precisa delle distanze, in relazione ai tempi e all’anticipazione visiva, conferisce all’atleta la certezza di prevedere ed anticipare le mosse dell’avversario.

movimenti saccadici, cioè la possibilità di eseguire una scansione rapida da giocatore a giocatore, o sulla palla spostando l’attenzione in modo rapido, accurato e efficace;

integrazione centrale e periferica, nonché la capacità di monitorare e interpretare cosa accade nello spazio periferico mentre si è concentrati su uno stimolo centrale;

coordinazione occhio-mano, la quale aiuta gli atleti (inclusi i giocatori di basket) ad anticipare e colpire una palla in rapido movimento;

basket

Nel gioco del basket, per esempio, la coordinazione oculo-manuale e l’integrazione centrale e periferica sono abilità visive fondamentali per gestire il rimbalzo della palla e allo stesso tempo percepire la disposizione dei compagni e degli avversari nello spazio attorno a se stessi.

Qual è l’ obiettivo?
Potenziare al massimo il sistema visivo dell’ atleta sfruttando un approccio funzionale multidisciplinare finalizzato a condurre il sistema visivo a funzionare all’apice del rendimento in relazione all’ attività praticata.

Leggi l’ approfondimento su Sport Vision sul blog del dottor Francesco Fanottoli.